PROGRAMMA PER IL QUADRIENNIO CAO 2021 / 2024

Cara e Caro Collega,

ringrazio il Presidente Girardi per questo spazio comunicativo,che mi permetterà di indicare le strategie del programma della prossima CAO.

Secondo la nuova impostazione di Legge, il mandato durerà quattro anni.

Occorre quindi distribuire nel tempo le diverse dinamiche progettuali, collegate direttamente agli articoli del Codice.

Il Consiglio Direttivo ANDI Bergamo, tra le candidature arrivate in sezione – Protocollo CP 32/20 – ( Almini Stefano, Attuati Sara , Auriemma Ivan , Maggioni Maurizio, Mariani Umberto, Monti Roberto, Picinali Alberto )   ha deliberato all’unanimità  la  lista  ufficiale con il titolo ” Odontoiatria Insieme ”   che  prevede :
1)      l’ingresso della giovane  collega Sara Attuati,che saprà rappresentare ed approfondire  le prospettive dei neolaureati. A lei potremo indirizzare le analisi deontologiche ed i progetti  della professione nei primi anni di attività.
2)      l’ingresso del dott.Umberto Mariani, punto di riferimento della odontoiatria pubblica bergamasca e indiscutibile faro della patologia orale. Con lui, la CAO avrà al fianco una linfa intellettuale costante ed una progettualità trasversale tra pubblico e privato, particolarmente preziosa nei programmi di prevenzione.
3)      la conferma dei colleghi Auriemma e Picinali, che per gli aspetti deontologici della pubblicità sanitaria e la conoscenza degli aspetti legislativi saranno una perseverante “forza lavoro” al servizio della CAO e degli iscritti all’Albo.
4)      la continuità nel mio ruolo di coordinatore della squadra.

Ringrazio i dottori Givoia e Dalessandri per il loro contributo svolto nel triennio attualmente in scadenza.

Il territorio bergamasco esprime molte variabili della professione odontoiatrica :il programma quadriennale CAO ,”sfogliando pagina dopo pagina” il Codice Deontologico, cercherà di mantenere alta l’attenzione verso le molteplici dinamiche della Professione.

 Un momento elettorale prevede una squadra ,un gruppo di colleghi disposti ad essere al servizio dell’Ordine,un programma…

Occorre adesso sostenere con il VOTO!

Ti ricordo che  la prima e la seconda convocazione , per il numero di votanti necessario per il quorum, generalmente hanno un valore formale.

L’appuntamento elettorale è previsto , quindi , in terza convocazione:

 Sabato 10 Ottobre                   dalle ore 9 alle ore 19

Domenica 11 Ottobre             dalle ore 9 alle ore 19

Lunedì 12 Ottobre                   dalle ore 9 alle ore 19

Ti saranno segnalate nelle prossime settimane le modalità di voto, per ora … barra in agenda una delle tre date previste per esprimere il tuo sostegno alla lista di ANDI. Ecco il programma con i suoi  obbiettivi : la CAO orienterà le proprie energie verso …

1) la tutela della salute collettiva ed individuale, vigilando su decoro, dignità, indipendenza  e qualità della professione. (articolo 1) con percorsi di informazione sulle tematiche della patologia orale e del papilloma virus in ambito odontoiatrico.

2) la creazione di un sistema coordinato di raccordo tra Ospedale , Territorio e Colleghi, al fine di ridurre il carcinoma orale e intercettare le lesioni precancerose attraverso percorsi formativi di prevenzione.

3) la qualità professionale delle competenze ( articolo 6 e 21),attivando il DOSSIER di gruppo per odontoiatri iscritti all’Albo,  favorendo la conoscenza del sistema ECM (articolo19) e proponendo crediti ECM gratuiti.

4) il consenso informato e consapevole del paziente attualmente rafforzato nella Legge 101/20.

5) l’appropriatezza e sicurezza delle cure (articolo 14) alla luce della fase attuativa delle Legge Gelli-Bianco.

6) la relazione di cura, nel rispetto delle autonomie decisionali del paziente e responsabilità dell’odontoiatra (articolo 20).

7) la continuità delle cure, favorendo la costante tutela della salute del paziente, anche in caso di sostituzioni o cessazione di incarichi di collaborazione o di direzione sanitaria ( articolo 23).

8) la certificazione,  (articoli 24 -25-26), la documentazione sanitaria, la cartella clinica, la ricetta clinica.

9) la libera scelta del paziente per il luogo di cura e dell’odontoiatra, come diritto, sena alcuna influenza o conflitto di interessi (articoli 27-30).

10)l’informazione sanitaria, rilevando ogni aspetto di pubblicità sanitaria, promozionale e suggestiva, nel rispetto delle leggi vigenti ( articoli 55-56-57 ).

11) gli onorari professionali, commisurati alle difficoltà e complessità delle prestazioni ,nella logica della appropriatezza e trasparenza (articolo 54).

12) la conoscenza delle diverse tipologie di attività, per gli aspetti fiscali ,gestionali, deontologici ( STP, Poliambulatori, Ambulatori, Attività monoprofessionali, SRL…) -(articolo 65).

13) il prestanomismo e favoreggiamento dell’abusivismo professionale ( articolo 67), mantenendo  costante la collaborazione con NAS,ATS,Guardia di Finanza per la vigilanza di illeciti a diversi livelli.

14) la conoscenza degli obblighi del DIRETTORE SANITARIO (articolo 69).

15) impegni professionali con eccesso di prestazioni che possano pregiudicare  la qualità prestazionale  e la sicurezza del paziente ( articolo 70).

16) osservazione dei Fondi e Convenzioni (attivandola Autorità Garante del Mercato la segnalazione di eventuali abusi (legge 287/90 per tariffari non adeguabili alle realtà dei costi).

17)  presenza di presidente di commissione di esame per percorsi formativi ASO e percorsi divulgativi sul significato della libera professione odontoiatrica all’interno dell’ultimo anno dei licei .

18) conferma degli sportelli di consulenza presso la sede di Ordine, gratuiti e orientati verso problematiche fiscali, legali, pensionistiche, economiche .

19) percorsi di conoscenza dei diritti e doveri del Codice con attivazione di Commissioni rivolte ai giovani neolaureati, alle specificità di genere, agli aspetti trasversali della professione e dell’eventuale rapporto di convenzionamento, alla collaborazione intellettuale con professionisti sanitari di altre branche.

20) confermare gli spazi comunicativi della CAO e implementare nuove modalità.

La squadra, nella sua potenzialità del programma, cercherà di essere il riferimento ordinistico per tutta la attività professionale.

Questa è una opportunità che ANDI ha costruito nel tempo.

Il VOTO di ogni socio ,nella sua libertà democratica, potrà rafforzare l’odontoiatria all’interno del Consiglio di Ordine.

Grazie per la tua attenzione e la tua presenza in sede elettorale !!!

Il tuo Voto …è la tua Voce.

Stefano Almini